GRU A CAVALLETTO LAPIDEO2.jpg


Gru a cavalletto

Gru per il settore lapideo

Grazie alla collocazione geografica degli stabilimenti in Versilia, MICHIELOTTO ha sviluppato naturalmente uno straordinario know-how nel campo dei sollevamenti nel settore diventando il punto di riferimento di un’area che vede l’industria del settore lapideo (in particolare la lavorazione del marmo) come vocazione naturale. Forte di quest’esperienza MICHIELOTTO esporta questo tipo di gru a cavalletto in tutto il  mondo.

Le gru progettate e fornite per il settore lapideo sono, in genere, caratterizzate da un impiego mediamente impegnativo (classe FEM A4÷A5 / M4÷M5) e velocità medio basse ( standard: 3 m/min per il sollevamento, circa 18 m/min per traslazione carrello, 30 m/min per lo scorrimento della gru). Le velocità possono essere liberamente scelte dal Cliente e lo scartamento può raggiungere i 60 m. con sbracci lunghi anche più di 10 m.

 

Gru per l’industria siderurgica

Nell’ambito dell’industria siderurgica le gru a cavalletto sono principalmente utilizzate all’interno dei parchi rottame.

Le gru a cavalletto sono dotate di particolari dispositivi (magnetici o a pinza) necessari per la presa e movimentazione dei prodotti che possono avere temperature fino a 600 °C; l’utilizzo di carrelli girevoli o di traverse girevoli, inoltre, permettono la rotazione di 360° (attorno alla verticale) dei semilavorati; essendo utilizzate in impianti a ciclo continuo (fino a 24/24 ore per 350 gg/anno) sono collocate in classi FEM elevate (A7÷A8 / M7÷M8).

Gru portuali

MICHIELOTTO progetta e realizza gru a cavalletto per la movimentazione di containers nell’ambito portuale. Queste gru sono caratterizzate da impiego particolarmente gravoso dovuto ai regimi di lavoro (fino a 24/24 ore per 350 gg/anno) e all’aggressività dell’ambiente salmastro. Per questo motivo queste macchine sono, generalmente, collocate in classi FEM elevate (A7÷A8 / M7÷M8). Le gru per movimentazione containers possono essere realizzate secondo la configurazione classica con ruote che scorrono su rotaia oppure nella configurazione con ruote gommate, a seconda delle esigenze di flessibilità richieste dal Cliente.

Inoltre, le gru per la movimentazione dei containers sono dotate di particolari dispositivi, “spreader”, atti alla presa e movimentazione in sicurezza del carico, dotati di sistema “anti-pendolamento”.

 

Gru per la cantieristica

Nell’ambito delle costruzioni navali pesanti, le gru a cavalletto sono utilizzate per la movimentazione di componentistica e di semilavorati per la costruzione delle strutture della nave. Queste sono in genere caratterizzate da livelli medi di utilizzo (A5÷A6 / M5÷M6) e sono dotate di dispositivi atti alla manipolazione delle lamiere, quali traverse porta-magneti dotate di dispositivo anti-pendolamento, in genere unite a carrelli o traverse girevoli.

Date le dimensioni della componentistica da movimentare, esse possono essere a profilo rettangolare per permettere al materiale di essere spostato dalla zona intermedia alle gambe fino all’esterno dello sbraccio.



Top